• Caso Suarez la Juve trema, anche la Procura della Figc apre un'inchiesta sulla vicenda dell'esame

    Secondo intercettazioni telefoniche accordo tra legale bianconera e l'università di Perugia per ottenere il passaporto italiano

  • Buon Compleanno a Julio Iglesias, 77 anni di successi

    Il cantante spagnolo è considerato uno degli artisti più popolari del mondo con ben 250 milioni di dischi venduti e una enorme quantità di premi

  • Palermo-Londra a piedi, il viaggio di Romeo Cox per vedere la nonna

    La pandemia ha reso impossibile il viaggio con lʼaereo per il ragazzo: la decisione di arrivare in Inghilterra a piedi insieme al padre

  • Cosa succede dopo il referendum

    Al referendum costituzionale sul taglio del numero dei parlamentari ha vinto il Sì con oltre il 69 per cento

Scuola: i bambini si scalderanno cantando l'Inno di Mameli

Venerdì, 09 Novembre 2012. Nelle categorie Primo Piano, Notizie

L'assemblea di Palazzo Madama lo ha approvato con 208 voti a favore, 14 contrari e 2 astenuti; in tutte le scuole si dovrà insegnare l’inno di Mameli. E’ stata istituita per il 17 marzo Giornata nazionale dell'Unita' d'Italia, della Costituzione, dell'inno nazionale e della bandiera''. A partire dal prossimo anno scolastico, nelle scuole di ogni ordine e grado saranno organizzati ''percorsi didattici, iniziative e incontri celebrativi finalizzati ad informare sulle vicende che hanno condotto all'Unita' nazionale”

Dato poi che siamo in Italia e si fanno un passo avanti a favore dell’unità del paese e del nazionalismo, si devono necessariamente fare dei passi in dietro e si vanno a fare i tagli nella scuola che è già stata bersagliata e le è già stato tolto il toglibile e arranca per poter andare avanti. Le Province, avendo subìto dei tagli e non essendo d’accordo sul ridimensionamento delle cariche pubbliche, hanno deciso che i fondi per andare avanti verranno presi togliendo il riscaldamento dalle aule scolastiche. In fondo cosa ci fanno i bambini con i termosifoni, si scalderanno cantando l’Inno di Mameli. E’ una vergogna…..

Grecia in fiamme ma il "pacchetto austerità" viene approvato

Giovedì, 08 Novembre 2012. Nelle categorie Primo Piano, Notizie

Manifestazioni, scioperi, tafferugli non sono serviti a nulla; il “PACHHETTO AUSTERITA’” è stato approvato. La decisione è stata difficile, 128 i voti contrari, 153 i favorevoli e 18 gli astenuti. Era l’unico modo per aver ancora la fiducia dell’ UE, BCE, e dell’FMI e poter accedere ai fondi indispensabili a non far fallire il paese. Tagli alle pensioni fino al 27%, cancellazione dei bonus sulle pensioni degli ex dipendenti pubblici, riduzioni degli stipendi degli statali fino al 25%, licenziamento di 2000 persone dagli uffici pubblici, riduzione degli stipendi per organi della magistratura, dipendenti di ospedali, polizia, docenti universitari….L’età pensionabile è stata portata a 67 anni e la diminuzione del 25% della pensione verrà applicata anche ai privati. Gli stipendi dei dipendenti statali non dovrà superare i 1900 euro. La previdenza sociale fornita dallo Stato verrà abolita e sarà sostituita da indennità collegate al reddito.

Max Biaggi dice addio al motociclismo

Mercoledì, 07 Novembre 2012. Nelle categorie Primo Piano, Notizie

” A Vallelunga il pilota romano, campione del mondo in Superbike, ha annunciato il suo ritiro “Ho scelto di smettere, e non ho smesso come hanno fatto altri per motivi fisici o perche' non avevano trovato una moto competitiva” “ Ho rinunciato a un contratto con l'Aprilia identico a quello di questo anno, stessa moto stessi soldi”. A 41 anni lascia il mondo delle corse “dopo 20 anni in giro per il mondo a cercare di battere i miei rivali ora ci sarà spazio per un altro Max Biaggi che in pochissimi conoscono”. Il pilota romano lascia da campione del mondo in carica.