• Latin Grammy 2019, Rosalía e Alejandro Sanz i più premiarti

    La ventesima edizione dei Latin Grammy è andata in scena questa notte alla MGM Grand Garden Arena di Las Vegas

  • Amanda Knox e Lorena Bobbit:

    La 32enne di Seattle e la 49enne che nel 1993 tagliò il pene al marito sono tra le protagoniste del festival del crimine di Washington

  • Il reggiseno, 105 anni portati alla grande: i modelli più iconici

    Mary Phelps Jacobs brevettò a New York il primo ‘backless brassiere’ nel 1914

  • Ed Sheeran: è lui l'artista inglese under 30 più ricco

    Nel 2017, il suo patrimonio si aggirava intorno ai 109milioni di euro, mentre nel 2019 è arrivato a circa 196milioni

Casa smart per tutti: la domotica rivoluziona l'Italia

Lunedì, 22 Luglio 2019. Nelle categorie Moda, Primo Piano, Notizie

Casa smart per tutti: la domotica rivoluziona l'Italia

Un mercato in crescita che ha semplificato il modo di vivere la quotidianità

Anno dopo anno, la tecnologia è entrata sempre più attivamente a far parte della nostra quotidianità, agevolando molte mansioni giornaliere e consentendo di risparmiare tempo e denaro. In questo contesto, la domotica ha letteralmente rivoluzionato la vita di chiunque. Sono sempre più in Italia gli appassionati che stanno cambiando le proprie abitudini attraverso la domotica. I fattori che hanno maggiormente influenzato il boom tecnologico sono stati Internet e il Wi-Fi, che è andato a sostituire le obsolete tecniche con le quali erano integrati i dispositivi che ogni giorno si utilizzano. La possibilità di potere navigare più velocemente, accedendo in simultanea ad una maggior quantità di dati, ha favorito la costruzione di nuovi strumenti e modelli tecnologici più evoluti.


Nella maggior parte dei casi, grazie alla fibra e all’utilizzo di un tablet o uno smartphone, si possono gestire numerosi elettrodomestici e accedere a numerosi servizi. Già da tempo gli analisti e gli esperti del settore avevano previsto una modernizzazione e una maggiore diffusione dei sistemi necessari per avere una smart home , ovvero una casa intelligente.
Questa necessità appare più chiara se si pensa alla quantità di tempo che si passa nella propria dimora e della mancanza di tempo per gestirla e godersela al meglio.
Negli anni si è andato sempre più ad ottimizzare la domotica applicata a soluzioni casalinghe come gestire l’illuminazione, l’areazione e altri dispositivi presenti nell’abitazione, tutto tramite il proprio cellulare.
Inoltre, una maggiore tecnologia casalinga rappresenta un vero e proprio investimento, che fa salire il valore dell’abitazione.
La domotica ha reso possibile molte attività prima ritenute impossibili come trovare la vasca già pronta con l’acqua calda per fare il bagno o il forno con la cena praticamente già a fine cottura. Molte di queste attività potevano essere gestite anche con un semplice timer, che causava però bollette elevate o pericoli in caso di contrattempi: oggi è invece possibile attivare o posticipare l’accessione o lo spegnimento di tutti gli elettrodomestici, anche se ci si trova a notevoli distanze, con un semplice click dal proprio smartphone.

Le nuove tecnologie hanno portato numerosi benefici, riscontrabili in una maggiore organizzazione e in termini di risparmio energetico e di tempo.
Sebbene sia una convinzione popolare che queste tecnologie siano per pochi, ciò non è affatto vero. La domotica è stata studiata per essere facilmente comprensibile e accessibile da chiunque. In particolare, è stata immaginata per permettere un’integrazione tra tutti gli apparecchi presenti in casa con un unico sistema, che di norma è il telefono cellulare.
La maggior parte di questi elettrodomestici hanno non solo la capacità di rendere più semplice ogni operazione, ma permettono anche un proficuo risparmio energetico.

Lampadine, condizionatori, stufe, riscaldamenti, tutti questi oggetti possono essere più efficienti in termini energetici se gestiti in maniera personalizzata dal proprio dispositivo. Acquistando elettrodomestici tecnologicamente avanzati si effettua un vero e proprio investimento, riscontrabile da subito sulle bollette.
In questo contesto sono stati sostituiti alcuni oggetti come il telecomando per la televisione o per lo stereo. Grazie alle attuali tecnologie, tutto ciò può essere gestito con un semplice click dal proprio cellulare, capace anche di regolare la luminosità delle lampadine o l’orario di spegnimento dell’illuminazione in altri spazi come il giardino.
Il risparmio di tempo è visibile con altri elettrodomestici come i robot da cucina, che possono essere attivati in precedenza e iniziare il loro lavoro all’occorrenza. Sulla stessa linea, il Wi-Fi è stato incorporato a forni, lavatrici, asciugatrici o lavastoviglie, regolati anche sulla base del proprio piano tariffario. Con pochi click si può attivare un robot che compie le pulizie, che spazza casa mentre ci si gode il proprio tempo libero.

Alcuni dei problemi casalinghi sono stati facilmente risolti con l’utilizzo di apparecchi moderni come il frigorifero che avverte quando si necessita di fare la spesa o avverte nel caso di chiusura errata o mal funzionamento.
Non va dimenticato che la domotica ha rappresentato la soluzione di molti problemi per le persone anziane o con mobilità ridotta. Questa materia aveva infatti inizialmente trovato ottimi consensi per agevolare attività sino ad allora precluse.
Uno degli strumenti più facili per usare al meglio questi strumenti sono gli smart speaker, che possono essere comandati direttamente con la propria voce.
Altre tecnologie sono state quelle attivate per distribuire cibo agli animali o monitorarli senza dovere intervenire direttamente.

La domotica è l’asso nella manica più efficace per contrastare molte delle problematiche che i popoli e gli individui dovranno fronteggiare nei prossimi anni, ma rappresentano già un valido supporto per gestire la propria vita in maniera più comoda e conveniente.