• Latin Grammy 2019, Rosalía e Alejandro Sanz i più premiarti

    La ventesima edizione dei Latin Grammy è andata in scena questa notte alla MGM Grand Garden Arena di Las Vegas

  • Amanda Knox e Lorena Bobbit:

    La 32enne di Seattle e la 49enne che nel 1993 tagliò il pene al marito sono tra le protagoniste del festival del crimine di Washington

  • Il reggiseno, 105 anni portati alla grande: i modelli più iconici

    Mary Phelps Jacobs brevettò a New York il primo ‘backless brassiere’ nel 1914

  • Ed Sheeran: è lui l'artista inglese under 30 più ricco

    Nel 2017, il suo patrimonio si aggirava intorno ai 109milioni di euro, mentre nel 2019 è arrivato a circa 196milioni

Cristiano Ronaldo diventa CR700, rigore da record in Ucraina

Martedì, 15 Ottobre 2019. Nelle categorie Primo Piano, Sport, Notizie

Cristiano Ronaldo diventa CR700, rigore da record in Ucraina

"Io non cerco record, accadono naturalmente"

Con il calcio di rigore contro l'Ucraina con la maglia del Portogallo, Cristiano Ronaldo ha realizzato il suo gol numero 700 da professionista. Un numero incredibile, destinato a pochi eletti, e raggiunto in meno di mille partite (974). Un traguardo impressionante che però non ha scalfito particolarmente CR700: "Non so quanti record ho, mi godo il momento. I record arrivano naturalmente, non sono io che li cerco, sono loro a cercare me".
Il gol del record è stato possibile durante una serata complicata per l'equipe di Fernando Santos, la squadra di Sheva ha battuto 2-1 il Portogallo andando all’Europeo, ma Cristiano Ronaldo eccelle nonostante tutto. CR7, realizzando al 27’ della ripresa il gol che ha ridotto lo svantaggio del suo Portogallo per il 2-1 che poi sarà finale, ha raggiunto quota 700 gol in carriera. Ai 605 centri ottenuti con le squadre di club, Cristiano ha aggiunto i 95 gol con il Portogallo, confermandosi come il giocatore ancora in attività con più reti realizzate. Leo Messi, il suo rivale di sempre, lo segue a distanza con 672 esultanze complessive. Più complicato l’assalto al primato assoluto: l’austriaco Josef Bican, la cui carriera durò dal 1931 al 1955, realizzò ben 885 reti.