• E' tornata Adele, il brano

    A sei anni dal suo ultimo album, l'artista britannica pubblica il primo single dell'attesissimo album '30' che uscirà il 19 novembre

  • Primo lunedì con Green Pass obbligatorio, farmacie prese d'assalto nel fine settimana

    A Torino e Bolzano le forze dell'ordine costrette a intervenire per gestire le lunghe code per i tamponi rapidi

  • A Vienna casa di appuntamenti regala voucher di 30 euro a chi si vaccina

    Oltre a spingere alla vaccinazione, il proprietario del locale spera di recuperare in questo modo buona parte dei clienti persi a causa della pandemia

  • Conto alla rovescia per l'obbligo del Green Pass al lavoro, Draghi firma il nuovo Dpcm

    Dal 15 ottobre, i lavoratori sprovvisti risulteranno assenti ingiustificati: quei giorni non concorreranno alla maturazione di ferie e comporteranno la corrispondente perdita di anzianità di servizio

Phil Collins e i problemi di salute: "A malapena riesco a tenere la bacchetta in mano"

Venerdì, 10 Settembre 2021. Nelle categorie Primo Piano, Musica, Notizie

Phil Collins e i problemi di salute:

Nella reunion tour alla batteria il figlio Nicholas

Phil Collins ha rilasciato una intervista in cui ha fatto un quadro del suo attuale stato di salute e della possibilità o meno di poter salire su un palco e sopportare le fatiche di un concerto. Il musicista inglese soffre dall'ormai lontano 2007 di un problemi ai nervi data da una lesione spinale che ha danneggiato le vertebre nella parte superiore del collo.
Parlando del prossimo reunion tour dei Genesis, che vedrà schierato in formazione alla batteria il figlio Nicholas, ha detto: "Sono un po' fisicamente usurato, il che è molto frustrante perché mi piacerebbe suonare insieme a mio figlio." Gli è stato anche domandato se fosse ancora in grado di suonare, questa la amara risposta del 70enne Collins: "No. No, mi piacerebbe molto ma, voglio dire, riesco a malapena a tenere una bacchetta con questa mano, quindi ci sono alcuni impedimenti fisici."

Il tour dei Genesis era stato annunciato una prima volta nel marzo del 2020, ma poi è stato spostato più avanti a causa della pandemia di coronavirus. Salvo impedimenti dell'ultima ora il tour avrà inizio il mese prossimo e si potranno rivedere insieme Phil Collins, Mike Rutherford e Tony Banks, che non si esibiscono dal 2007 in occasione del 40esimo anniversario dei Genesis. Purtroppo il tour dei Genesis non prevede alcuna esibizione in Italia.

Impossibilitato a suonare Collins si limiterà a cantare, del figlio alla batteria disse quando venne annunciato questo tour: "Suona un po' come me quando vuole. Sono una delle sue tante influenze, essendo suo padre. Suona come me e ha un po' il mio stesso atteggiamento, quindi è un buon inizio".
In concomitanza con l'inizio del loro primo tour in quattordici anni, i Genesis pubblicheranno la raccolta "The Last Domino?" che sarà disponibile nelle versioni in doppio CD e quadruplo vinile. Include 27 brani selezionati con la band e la maggior parte verranno eseguiti durante il tour, è un pacchetto che rappresenta il loro incredibile viaggio dall'essere una delle band pioniere del rock fino al successo globale che li ha visti suonare in stadi sold-out in tutto il mondo per decenni. In Gran Bretagna "The Last Domino?" sarà disponibile a partire dal 17 settembre, mentre negli Stati Uniti dal 19 novembre.