• Roberto Baggio vittima di una brutale rapina in casa: ferito in testa

    I malviventi hanno chiuso l'ex numero 10 e la sua famiglia in una stanza per 40 minuti

  • Justin Timberlake arrestato per guida in stato di ebbrezza a New York: la situazione si complica

    L'artista, che non ha precedenti penali, è stato rilasciato su cauzione e dovrà comparire in tribunale il 26 giugno

  • Scuderia Baldini 27 trionfa al debutto nel Campionato Italiano GT Endurance

    Al volante della nuovissima Ferrari 296 GT3, il trio d’eccezione composto da Giancarlo Fisichella, Tommaso Mosca e Arthur Leclerc ha dominato la pista, dimostrando un’intesa perfetta e una strategia impeccabile

  • Via alla serie Endurance a Vallelunga: La Scuderia Baldini 27 pronta con un tris d'assi

    Primo appuntamento nel fine settimana (14-16 giugno) sul tracciato romano della serie Endurance del Campionato Italiano Gran Turismo

Tiziano Ferro annuncia via social la fine con Victor: «Momento doloroso, non posso portare i miei figli in Italia»

Martedì, 19 Settembre 2023. Nelle categorie Primo Piano, Musica, Notizie

Tiziano Ferro annuncia via social la fine con Victor: «Momento doloroso, non posso portare i miei figli in Italia»

Messaggio shock, il cantante divorzia dal marito 

Tiziano Ferro annuncia il divorzio dal marito Victor Allen. Il messaggio shock è arrivato, a sorpresa, con un lungo post pubblicato dal cantante sul suo profilo Instagram e rivolto ai suoi fedeli follower: «Da qualche tempo è cominciata una dolorosa separazione. L’ho affrontata in silenzio, proteggendo la riservatezza di tutti. Recentemente abbiamo avviato le pratiche per il divorzio. In questo momento tutta la mia attenzione è concentrata sulla tutela dei miei due figli».
Margherita e Andres (i due bambini) «attualmente trascorrono la maggior parte del tempo a casa con me. In questo momento non posso lasciarli, e non posso portarli con me in Italia — aggiunge il cantante, spiegando di non poter onorare per questo motivo gli appuntamenti presi in Italia per presentare il suo romanzo —. Voi lo sapete: ho portato avanti un tour contro il parere dei medici. Non avrei mai cancellato quei concerti. Questa volta, però, è diverso. Non si tratta di me e della mia salute, si tratta di due bambini piccolissimi e della loro serenità. Chiedo immensamente scusa, ma adesso loro sono la mia priorità».
Ecco un altro colpo alla «normalizzazione» di Tiziano Ferro, perché l’immagine pubblica di qualunque artista non è quasi mai aderente a un vissuto privato che — tolti soldi e celebrità — è fatto di sofferenze che toccano a tutti. A 20 anni Tiziano Ferro aveva le carte vincenti del teen idol: magro, bello, sorriso da schiaffi, voce da paura. Cresceva il successo fuori, ma dentro cresceva anche la voglia di uscire da una gabbia in cui con il tempo non si capiva se ci si era chiuso lui o se ce l’avevano imprigionato gli altri. A 30 anni, nel 2010, aveva deciso di rivelare di essere omosessuale: «L’ho fatto per me, perché vivevo una vita in completa negazione in una società che non accettava chi ero, e io non accettavo me stesso. In Italia non lo aveva mai fatto nessuno».
È il primo passo verso una relazione stabile e riconosciuta. Il prescelto è Victor Allen. Si erano sposati il 25 giugno 2019 a Los Angeles e il 13 luglio dello stesso anno avevano replicato le promesse a Sabaudia.
I figli Margherita e Andres sono arrivati nel febbraio 2022, avevano 9 e 4 mesi. «Due telefonate mi hanno reso l'uomo più felice del mondo. La prima qualche mese fa: una bimba. La seconda poche settimane dopo: questa volta un bimbo. Per me e Victor l'esperienza da genitori rappresenta il più alto degli onori, il più impegnativo degli oneri» aveva scritto, sempre sui social, Tiziano Ferro. Uno che si è fatto sempre pochi sconti: «Alcolista, bulimico, gay, depresso, famoso. Pure questo, famoso, mi sembrava un difetto, forse il peggiore», così si descriveva Tiziano nel film-documentario Ferro. Un ritratto — molto consapevole — in cui smantellava pezzo per pezzo l’immagine esteriore, patinata, sempre un po’ photoshoppata, ad uso di copertina che i personaggi pubblici sono costretti spesso a recitare.