• Cristiano Ronaldo diventa CR700, rigore da record in Ucraina

    Il fuoriclasse portoghese realizza dagli undici metri la rete che aggiunge un ulteriore primato alla sua collezione

  • La Nazionale si veste di verde, è polemica: «Non si svende la storia»

    Puma, sponsor tecnico della nazionale, ha creato un kit verde che debutterà il 12 ottobre contro la Grecia

  • Campioni d'Italia! La Scuderia Baldini vince il Campionato Italiano GT Endurance

    Sul circuito del Mugello Stefano Gai ha portato a casa un sucesso senza eguali anche grazie al supporto del pilota della FDA Antonio Fuoco

  • Antonio Fuoco affianca Stefano Gai nella corsa al titolo GT3

    A causa dell'assenza di Giancarlo Fisichella e Jacques Villeneuve per concomitanti impegni all'estero, Il 23enne cercherà di dare una mano al pilota milanese che ha ancora qualche chanche di vittoria finale nella classe GT3 Endurance

Whitney Houston di nuovo tour grazie al suo ologramma

Martedì, 21 Maggio 2019. Nelle categorie Primo Piano, Musica, Notizie

Whitney Houston di nuovo tour grazie al suo ologramma

La replica digitale della diva intonerà brani celebri come "I Will Always Love You"

Ormai la morte non è più un ostacolo per proseguire la carriera. Anche Whitney Houston tornerà a essere protagonista di una serie di concerti live grazie al suo ologramma. La replica digitale della diva intonerà brani celebri come "I Will Always Love You" e "I Wanna Dance With Somebody (Who Loves Me)" con l'appoggio della band originale e dei cantanti di back-up tra cui il fratello Gary.
D'altro canto Whitney è solo l'ultima in ordine di tempo a essere tornata grazie a un ologramma. Prima di lei ci sono stati Tupac, Maria Callas, Roy Orbison, Ronnie James Dio e Frank Zappa. Il progetto è frutto di un accordo tra gli eredi della Houston, che è morta nel 2012, e Primary Wave, una societa' specializzata nel marketing di brani classici.
Oltre al tour dell'ologramma sono in cantiere un musical a Broadway, uno spettacolo in stile Las Vegas e un album di brani ancora inediti i cui diritti sono ancora in mano alla Sony.
Whitney morì nel 2012, annegata nella vasca da bagno dell'albergo in cui alloggiava. Una fine triste dopo un periodo caratterizzato da problemi personali e dipendenze da sostanze stupefacenti.