• Lutto per Eros Ramazzotti, addio a una delle persone più importanti

    La morte del padre del cantautore romano è stata improvvisa e inaspettata

  • Chiara Ferragni senza anello e nuova foto profilo senza Fedez: storia d'amore al capolinea

    Dalle apparizioni di coppia ridotte all'osso ai viaggi separati, sono molti i segnali che fanno pensare a una rottura tra la coppia

  • Europei di Atletica di Roma, alla ricerca del nome della mascotte

    Ha la forma del Colosseo, simbolo della Capitale e i colori della manifestazione

  • Roger Waters insulta Bono per coalizzarsi con Israele:

    Le parole del frontman degli U2 in un concerto a Las Vegas hanno provocato una forte indignazione

Nasce "Eau de pizza" il profumo alla fragranza di pizza appena sfornata

Venerdì, 07 Dicembre 2012. Nelle categorie Moda, Primo Piano

Pizza Hut è una catena di ristorazione americana in franchising famosa per aver portato la pizza americana in tutto il mondo: dispone infatti di oltre 12.000 ristoranti. Che cosa ci sarà mai di così interessante vi starete chiedendo e la risposta è semplice: Pizza Hut ha creato un profumo e la fragranza ha l’odore di pizza appena sfornata! Per il momento non lo potremo trovare in commercio ma a poterlo testare saranno solo un centinaio di persone che hanno risposto ad un annuncio su Facebook. Chissà se il prossimo Natale nelle profumerie troveremo “Eau de pizza”?

H&M ricicla gli abiti usati per ridurre l'impatto ambientale delle produzioni

Giovedì, 06 Dicembre 2012. Nelle categorie Moda, Primo Piano

Da febbraio 2013, i clienti di H&Mpotranno contribuire attraverso la raccolta dei propri vestiti usati, a contrastare lo spreco e l'inquinamento. H&M è infatti la prima azienda nel mondo a lanciare una simile iniziativa di raccolta di indumenti. “I nostri sforzi volti all'ecosostenibilità rispettano l'ambiente e cercano di fare sempre di più: adesso i clienti potranno lasciare i loro vestiti usati o difettati nei nostri negozi" dichiara Karl-Johan Persson, H&M. Un segnale importante dal mondo della moda, dopo le recenti accuse degli ambientalisti nei confronti dei metodi di produzione del colosso Zara. Ogni indumento, proveniente da ogni marca e in qualsiasi condizione potrà essere accettato per la campagna. Con la campagna si cerca quindi di raggiungere l'obbiettivo di trovare delle soluzioni tecniche per il riuso di fibre tessili su larga scala.

 

Scoperto dalla GdF un traffico di 21000 tonnellate di rifiuti

Giovedì, 06 Dicembre 2012. Nelle categorie Cronaca, Primo Piano

Un traffico di tonnellate di rifiuti con la precisione 21000 è stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Salerno alla fine di un’inchiesta che andava avanti da tempo. Due professionisti, un commercialista ed un consulente del lavoro sono stati momentaneamente interdetti dai propri ruoli fino a che le indagini non saranno concluse. Secondo quanto è emerso dall’inchiesta, i dueaprivano e chiudevano società che si occupavano dello smaltimento di rifiuti speciali senza però poi smaltirli veramente. Si parla di un giro di affari di 240 milioni di euro.